VISTO DAGLI STUDENTI

Dall'IC Ruggero 3° Circolo Caserta

Alcuni lavori degli alunni

ABBIAMO VISTO IL FILM “IL BACIO AZZURRO” E MI E’ PIACIUTO.    THIAGO

NON SPRECARE L’ACQUA QUANDO CHIEDI L’ACQUA PER BERE.   KEVIN

L’ACQUA E’ UN BENE PREZIOSO CHE NON SI PUO’ SPRECARE E DEI BAMBINI NON CE L’HANNO.   GAIA P.

IL NONNO DI FRANCESCO HA FATTO PASSARE IL MAL DI TESTA CON L’ACQUA E L’OLIO, MA ERA UNA MAGIA.   IRENE

NON SI DEVE SPRECARE L’ACQUA PERCHE’ TANTE PERSONE NON HANNO ACQUA.   ANGELINA

IO SONO ANDATA AL CINEMA E MI SONO DIVERTITA E LA MAESTRA HA PORTATO TUTTI A VEDERE UN FILM SULL’ACQUA. SENZA LA MAESTRA NON SAREMMO ANDATI AL CINEMA   ISADORA

L’ACQUA NON SI DEVE SPRECARE, L’ACQUA E’ DOLCE E FRESCA   MARCO

NON SI DEVE SPORCARE L’ACQUA SENNO’ SI INQUINA COME NEL FILM DOVE ABBIAMO VISTO CHE LE FABBRICHE HANNO INQUINATO L’ACQUA    GIULIA

L’ACQUA NON SI SPRECA. QUANDO IL RUBINETTO DEL LAVANDINO E’ APERTO, L’ACQUA E’ SPRECATA. IL FILM CHE ABBIAMO VISTO SI INTITOLA “IL BACIO AZZURRO”    GAIA B.

NON SI DEVE SPRECARE L’ACQUA LASCIANDO IL RUBINETTO APERTO.    ARIANNA

L’ACQUA NON SI SPRECA, L’ACQUA NON E’ DOLCE, I RUBINETTI NON SI LASCIANO APERTI.   GIULIO

NON SI PUò SPRECARE L’ACQUA PERCHE’ I POVERI NON HANNO ACQUA  FRANCESCO

I BAMBINI CHE SONO SENZA ACQUA MUOIONO DI SETE, INVECE NOI ABBIAMO TANTA ACQUA E IN MENSA NON LA BEVIAMO, MA LA BUTTIAMO,   MARIA

QUANDO FRANCESCO AVEVA MAL DI TESTA, HA BUTTATO L’OLIO NELL’ACQUA DEL BICCHIERE, POI AVEVA MESSO IL DITO E IL MALE GLI E’ PASSATO.   AISHA

L’ACQUA NON SI DEVE SPRECARE, ALTRIMENTI NON POSSIAMO PIU’ BERE.   ISABEL

L’ACQUA DEL FIUME NON SI PUO’ SPORCARE PERCHE’ SENNO’ NON ABBIAMO L’ ACQUA, LA DOBBIAMO TENERE PULITA PERCHE’ SENNO’ NON ABBIAMO DA BERE. QUANDO ANDIAMO IN MENSA NON BUTTIAMO L’ACQUA.   MATTEO

NON SI PUO’ SPRECARE L’ACQUA, I POVERI NON HANNO ACQUA.   LUCA

IL NONNO DI FRANCESCO GLI HA FATTO PASSARE IL MAL DI TESTA CON ACQUA E OLIO E IL BAMBINO SI E’ SENTITO BENE.    RICCARDO

L’ACQUA NON SI SPRECA. QUANDO SI METTE L’ACQUA NEL BICCHIERE BISOGNA SEMPRE BERLA TUTTA SENNO’ I POVERI NON HANNO ACQUA.   LEONARDO

NON SI DEVE SPRECARE L’ACQUA SENNO’ I POVERI SONO SENZA ACQUA. CI SONO I RICCHI CHE HANNO TANTO DA MANGIARE E HANNO TANTA ACQUA, INVECE I POVERI HANNO SOLO UN PO’ DI RISO E UN PO’ DI ACQUA.   ELEONORA